SAFESOLUTION S.R.L.

Safebeach® è il primo portaoggetti di sicurezza per ombrellone da spiaggia brevettato con serratura elettronica
Milano, Milano, Italy

Domanda e Risposta

Per sottoporre le tue domande, premi il pulsante "FAI UNA DOMANDA".

Da quante parti è costituito il prodotto? Quali sono i principali materiali? Quanto costa la produzione di un singolo device?

I materiali utilizzati sono ABS (plastiche) PP caricato Talco (vaschette), Acciaio inox (viteria), PVC materiali estetici/grafici. 


Visto che il mercato è abbastanza ricco di competitor, quali sono i vostri principali vantaggi?

I principali valori che ci contraddistinguono dalla concorrenza sono tre: (1) Safebeach è un prodotto IoT ready; (2) la modalità di penetrazione del mercato in totale comodato d'uso (installazione a parte, questo comporta per gli stabilimenti meno esborso economico rispetto ai competitor; (3) grazie all’elettronica possiamo sapere se le postazioni (ombrelloni) sono popolate oppure no, questo, ai fini pubblicitari, è molto importante.


Esistono garanzie sul prodotto? Inoltre, i materiali sotto il sole potrebbero danneggiarsi?

Il business model prevede il comodato d'uso come modello di fruizione, questo implica che i pezzi siano (e restino) di proprietà della Safesolution S.r.l., quindi non vi è un discorso di garanzia su nessun fronte.

Se qualcosa non va lo sappiamo subito grazie alla centralina installata e sostituiamo il pezzo (o l’elemento non funzionante). Tutti i materiali sono stati testati nel 2018 (test su prodotto effettuato da giugno a ottobre 2018 in alcuni lidi selezionati) e non sono emerse particolari criticità. Il sole non è un problema, ne tanto meno la salsedine.


Da quanti membri è composto il team? Per quanto concerne la produzione, i reparti e gli addetti sono già definiti?

Al momento la società è formata da 8 persone: Filippo e Annalisa oltre che soci sono anche parte totale del team operativo, gli altri 6 membri non sono altro che soci di capitali. Ad oggi Annalisa si occupa della comunicazione e della vendita mentre Filippo si dedica al reparto tecnico, alla ricerca & sviluppo e all'assemblaggio dei prodotti.


Dici di occuparti personalmente dell'assemblaggio. Come avviene questo passaggio e quanti pezzi riesci ad assemblare all'ora?

In linea di massima 5-6 pezzi. 


Dici nella presentazione che Safebeach viene pagato in base al suo utilizzo. Ma come viene calcolato e monitorato questo utilizzo? In base alla prenotazione dell'ombrellone o in base a qualche sistema?

Tutti i Safebeach sono accessoriati, a bordo della scheda elettronica, di un modulo LoRa che comunica con la centralina installata presso il centro del lido, dal quale poi le informazioni arrivano a noi tramite la rete internet esistente. Se il lido non è dotato di una connessione Wi-Fi verrà impiegata una SIM card all’interno della centralina per l’invio giornaliero dei dati di utilizzo. Tutte le informazioni da e verso i Safebeach transitano su di un server di nostra proprietà.


La manutenzione dei prodotti come funziona? Se si dovesse rompere qualche componente come procedete? Ci si rivolge al "venditore/promotore" che se ne è occupato?

Si. Ogni venditore guadagnerà una percentuale sul reale utilizzo. Questo per incentivare il venditore a monitorare gli stabilimenti dove si è occupato personalmente di proporli. Se si presenta un problema, sarà l’agente/venditore di zona ad occuparsi del rapporto con il cliente finale.


Anche se la produzione non è attiva, le vendite come procedono? Avete già per caso qualche interesse di "acquisto"? Chi seguirà la rete vendita?

Tutta la parte commerciale è, ad oggi, in capo ad Annalisa che è la persona più indicata per questo tipo di attività, visto che già se ne occupa per la sua azienda personale. 


La produzione iniziale come funzionerà? Sarà basata su alcuni ordini già commissionati?

Nell’ultima fiera abbiamo raccolto circa 70 stabilimenti interessati a Safebeach, senza considerare tutti i contatti presi alle fiere precedenti e gli stabilimenti balneari che hanno già testato nel 2018 Safebeach.

La produzione di Safebeach (e del dispositivo solare) inizierà al raggiungimento del goal come descritto nel business plan. In parallelo verrà lanciata una campagna di comunicazione dall’agenzia che ci segue oltre che essere presenti su una delle più importanti riviste di settore (Balnearia). Tramite sito, social e passaparola crediamo di non avere difficoltà nel piazzamento dei pezzi programmati per la produzione.


Come vi posizionate rispetto ai competitor e perché credete che la vostra soluzione sia migliore di quelle già commercializzate?

Dall'analisi di mercato proposta sulla pagina della campagna emergono diverse realta con le quali ci stiamo confrontando da tempo. 

Security Beach è sicuramente il principale competitor di Safebeach e conta oggi diversi modelli tra cui scegliere, articolati tra differenti dimensioni e possibili chiusure dei vani portaoggetti - dalla chiusura meccanica con lucchetto alla recente chiusura con bracciale RFID -. La società, che sta già vendendo il proprio prodotto da qualche anno, ha pensato anche ad implementare la possibilità di abbinare la componente marketing alla soluzione proposta con spazi dedicati.

Non direttamente comparabile è invece la soluzione pensata da Meliconi S.p.A.: GuscioBox che con il suo aspetto accattivante, le ridotte dimensioni e il prezzo contenuto strizza l'occhio al cliente finale. La soluzione è apprezzata, infatti, per la sua versatilitàe per lasemplicità di utilizzo.

Conoscere bene la concorrenza ci ha portati a sviluppare una soluzione di elevata qualità, ricca di caratteristiche e di servizi funzionali, ma anche di, e questo può essere considerato il nostro valore aggiunto, poterla commercializzare con un modello di business efficace che tramite il comodato d'uso va ad impattare il meno possibile sui nostri clienti e quindi anche sugli utilizzatori finali.

€57.250,00

Raccolti Su €150.000,00 di Goal

Giorni 35
Ore 04
Minuti 35
€57.250,00
 
6.25% Quota offerta
€0,00 Di cui da professionali
Fai una Domanda