COVER APP S.R.L. 3

A tre anni dalla conclusione del primo crowdfunding, Cover App lancia una nuova operazione per concretizzare il passaggio da start-up a PMI: aumentare la propria capacità produttiva per soddisfare l’aumento della domanda.
Rovereto, Trento, Italy
cover-app-davanzale-crowdfunding-terzo-round

Terzo round di finanziamento: il primo passo verso la scale-up

Introduzione
Nata nel giugno del 2017, dall’unione di alcuni imprenditori e professionisti del settore delle costruzioni, Cover App avvia il proprio progetto di startup: un davanzale coibentato in grès-porcellanato, protetto da brevetto, per andare ad abbattere il ponte termico in prossimità di finestre e altre aperture di abitazioni e costrutti di ogni genere.

cover-app-terzo-round-fatturato-scale-up

Dopo quattro anni di lavoro, l’azienda veneta ritiene di dover cambiare il proprio assetto strutturale e organizzativo per poter assorbire il cambiamento evidenziato dal mercato: un continuo aumento della domanda, contestualmente caratterizzato dalla crescita delle vendite. 

Per poter rispondere a questa richiesta e coglierne il più velocemente i frutti, Cover App S.r.l. ritiene di dover investire su un piano industriale volto ad accrescere la propria produzione, oggi solo in outsourcing, con l’avvio di un’unità produttiva, dislocata a pochi metri dalla sede dell’azienda.

cover-app-terzo-round-impianto-capannone

Investire oggi per accelerare la crescita: un problema diviene opportunità

Problema (opportunità)
Dal termine della prima operazione di equity crowdfunding ad oggi, WeAreStarting ha costantemente informato gli investitori di Cover App sull’andamento delle vendite della società, mostrando come la stessa affrontasse i periodi di crisi (come nel caso della pandemia del 2020) e le opportunità del mercato (l’ingresso in alcuni importanti capitolati industriali e lo slancio del mercato dovuto a politiche di incentivazione per la ristrutturazione degli edifici). 

Questi dati, hanno mostrato come la crescita di Cover App sia stata più che mai organica, dimostrando al tempo stesso, la validità della soluzione proposta e la capacità del team di rispondere agli stimoli. Così facendo, l’azienda ha incrementato le vendite, il personale dipendente  e contestualmente i costi (materia prima e servizi esterni di lavorazione), andando a mostrarsi sempre più come un’azienda vera e propria, piuttosto che come un progetto imprenditoriale.

“cover-app-crowdfunding-“davanzale-coibentato-ponte-termico

La soluzione con cui Cover App nasce, viene oggi identificata come il prodotto ideale per l’isolamento termico in abbinamento al rivestimento esterno degli edifici con sistema a cappotto. Grazie a ciò, l’omonimo davanzale coibentato, è stato inserito in moltissimi capitolati sia di opere pubbliche che private. A tutt’oggi Cover App ha installato 25 mila davanzali in più di 600 cantieri e con più di 100 imprese partner fidelizzate.

Per questi motivi, Cover App intende investire per la realizzazione di una linea di produzione automatica interna. Gli effetti di quest’investimento si vedrebbero in primis nella riduzione dei costi di produzione, che permetterebbero di trasferire il vantaggio al mercato con una riduzione dei prezzi di vendita (in questo modo l’azienda potrà ampliare la platea di consumatori, attratti da un prezzo più competitivo), nella riduzione dei tempi di approvvigionamento e di esecuzione dei lavori nonché l’incremento sostanziale delle quantità prodotte con un conseguente aumento del fatturato.

Il piano d'investimento studiato e i risultati raggiunti oggi

Soluzione (strategia)
L’investimento che Cover App intende sostenere comprende: (a) una nuova linea di produzione in serie di davanzali e di scalini ad alzata compensata, (b) un nuovo impianto per il trattamento di tutti i prodotti con finiture in grès-porcellanato, (c) una linea volta a realizzare lavorazioni necessarie al completamento di diverse tipologie di manufatti (fori, bisellature, lucidature ecc.), (d) una macchina da taglio ad alta precisione che utilizza la tecnologia Water-jet, già oggi utilizzata dai fornitori attuali. 

Il nuovo assetto produttivo: caratteristiche e specifiche
Le principali caratteristiche tecniche delle 4 linee che Cover App intende installare sono:

  • Linea di taglio automatica, prodotta da DONATONI. Queste macchine, denominate BELT, sono frese a ponte a controllo numerico a 5 assi interpolati, particolarmente flessibili e per tanto impiegate per la produzione in serie. Sono pensate per realtà che intendono aumentare la propria capacità produttiva e grazie alla loro versatilità sono indicate per la produzione di diverse tipologie di manufatti, come nel caso di Cover App.
  • Un’altra linea di frese a ponte a controllo numerico a 5/6 assi interpolati dotate del TWIN System: con la possibilità di utilizzare la macchina come una fresa tradizionale e di effettuare lavori di sagomatura di pezzi. Scelta che permette a Cover App di poter potenziare a richiesta la produzione dei davanzali ma nel contempo di realizzare tutti gli elementi in grès-porcellanato dedicati all’arredo.
  • La terza linea è costituita da un centro di lavoro a 5 assi prodotto dalla ditta INTERMAC, denominata MASTER e dedicata alla lavorazione del grès-porcellanato. È in grado di lavorare lastre di grande formato utilizzate per la produzione di arredi, pavimenti e facciate, nonché di ottenere la massima qualità nelle finiture e nei dettagli necessari al completamento del prodotto.
  • Un’altra macchina da taglio ad alta precisione che utilizza la tecnologia Water-jet del marchio americano FLOW (inventori del sistema). 

 

Tutte le linee sono automatiche e classificate per l’industria 4.0

Ulteriori caratteristiche dell’investimento industriale
L’installazione della linea produttiva avverrà in uno stabile inserito in un terreno di 7.500 m2, sul quale sorge il capannone da 2.845 m2 con una struttura dedicata agli uffici per 485 m2 e con altrettanto spazio da adibirsi a showroom. Il nuovo insediamento si trova in una posizione strategica per l’azienda, in quanto situato a 3 km dall’uscita “Verona Nord” dell’autostrada e a 20 metri dal principale fornitore di materia prima. 

La capacità produttiva a regime potrà essere triplicata rispetto alla quantità venduta nel 2021 con produzione riferita esclusivamente ai davanzali (c/a 60.000 ml - 70.000 ml). Cover App prevede di accendere la nuova produzione, con la prima linea, nella primavera del 2022. La seconda linea sarà montata e resa operativa prima dell’estate con il completamento anche degli altri impianti. 

Oltre al nuovo assetto produttivo, Cover App intende rilevare un’azienda vetraria; pertanto alle macchine appena descritte se ne aggiungeranno altre, utilizzate per la lavorazione del vetro e compatibili con lavorazione del grès.Il progetto industriale prevede, oltre a questi due aspetti, l’integrazione entro il 2022 di una unità produttiva specifica per la lavorazione del legno con produzione di mobili e arredamenti su misura.

cover-app-terzo-round-risultati-costruzioni

L'attuale proposta commerciale di Cover App
Il principale prodotto di Cover App è l’omonimo davanzale coibentato, una soluzione pensata per ridurre drasticamente il ponte termico in prossimità di finestre e porte, volta ad essere una soluzione accessibile ad un pubblico ampio e che si collocasse in maniera ottimale come la migliore scelta possibile in caso di ristrutturazioni di facciate/edifici in cui l’installazione di un “cappotto termico” fosse necessaria ai fini di efficientamento energetico.

Il ponte termico viene rimosso senza la necessità di intervenire sulla struttura con opere murarie, abbattendo i costi per il cliente finale. Il vecchio davanzale non viene rimosso, in quanto su di esso viene posato il davanzale Cover App. Inoltre, in questo modo non sono più necessarie difficili soluzioni volte a prolungare il davanzale esistente che, dopo la posa del cappotto, risulterebbe troppo corto. 

cover-app-terzo-round-risultati-costruzioni

I vantaggi derivanti dall’installazione di Cover App
Il team di esperti di Cover App ha messo a confronto un caso di ristrutturazione in cui è applicato il davanzale coibentato prodotto dall’azienda al vecchio davanzale prima della ristrutturazione. L’analisi ha mostrato:

  • Una buona ottimizzazione del valore del ponte termico all’attacco del serramento ottenendo una riduzione circa del 50% del valore di installazione. 
  • Un incremento della temperatura superficiale in corrispondenza dell’attacco del serramento, il che si traduce in un miglioramento delle condizioni interne della stanza, in quanto la dispersione di calore viene ridotta. Nel caso specifico, con la presenza del cappotto esterno e del davanzale Cover App si è riusciti a raggiungere una temperatura all’attacco del serramento pari a 13,31°C considerando Tinterna = 20°C e UR = 50%. 
  • Un incremento delle temperature superficiali interne, generando uno spostamento verso l’esterno di condensa e muffa, evitando la presenza di tali spiacevoli condizioni all’interno della stanza.

 

Modello di business
Come azienda operante nel settore delle costruzioni, Cover App per poter collocare i propri prodotti sul mercato, prima di arrivare al cliente finale, ha creato forti collaborazioni con ben 300 progettisti e studi di progettazione e ha coinvolto numerosissime imprese di costruzione che, hanno ritenuto le soluzioni proposte ideali per la realizzazione di rivestimenti a cappotto integrati. In questo modo è riuscita ad entrare in capitolati importanti sia pubblici che privati, andando in questo modo via via ad aumentare la propria forza commerciale e la propria immagine. 

Obiettivi per i prossimi 12-24 mesi
I primi obiettivi che la società intende raggiungere sono: 

  • Avvio della linea di produzione entro primavera 2022.
  • Triplicare la propria capacità produttiva entro i primi 12 mesi.
  • Ridurre il prezzo al pubblico di almeno 10%-12%.
  • Superare il fatturato mensile di 400 mila euro.
  • Lanciare il progetto/prodotto della scala ad alzate compensate con campagne pubblicitarie dedicate. 
  • Sviluppare ed ampliare la vendita di prodotti indirizzati all’arredo.
  • Integrare la proposta dei prodotti sia d’arredo che di edilizia con elementi realizzati in vetro visto l’insediamento nel nuovo piano industriale di una sezione per la lavorazione del vetro.
  • Sviluppo produttivo di arredamenti in legno rivestiti in grès-porcellanato visto l’inserimento nello stesso stabilimento di un settore specifico con impianti dedicati alla lavorazione del legno.
  • Offrire un servizio a 360° dedicato al rinnovo delle abitazioni sia internamente che esternamente, ampliando così anche la clientela potenziale.

Mercato di riferimento

Mercato
Dai dati contenuti nel report “Edilizia locomotiva della ripresa post pandemia”, emerge che nel confronto internazionale, la dinamica degli investimenti nelle costruzioni per l’anno 2021 in Italia (+5%) è superiore alla crescita registrata in Germania (+1,1%) ed è in controtendenza alla flessione di Francia (-0,7%) e Spagna (-5,2%). 

Tale andamento si consolida anche ampliando lo sguardo su più anni. In Italia nel 1Q 2021, gli investimenti nel settore delle costruzioni sono superiori dell’8,6% al livello pre-Covid del 4Q 2019; dinamica decisamente migliore al +3,4% della Germania e alla sostanziale stabilità (+0,1%) della media UE; all’opposto, si registra una flessione in Francia (-5,8%) e un pesante ritardo Spagna (-16,1%).

cover-app-terzo-round-mercato-costruzioni-europa

Il robusto trend positivo delle costruzioni è sostenuto dagli interventi agevolati. In Italia, infatti il ventaglio delle detrazioni ad oggi disponibili, passa dall'Ecobonus 50%-75% fino ad arrivare al Superbonus 110%. Per quanto concerne quest’ultimo, dal monitoraggio effettuato dalla Corte dei Conti sui dati Enea, si rileva che a marzo 2021 l’ammontare ammesso a detrazione dei progetti si è attestato intorno a 1,1 miliardi di euro, mentre la cifra ammessa a detrazione dei lavori realizzati è pari a 756 milioni di euro, in aumento di 623 milioni rispetto ai 133 milioni rilevati a fine 2020, che rappresenta il 66% della crescita degli investimenti in abitazioni del trimestre. Gli interventi che hanno almeno una asseverazione protocollata sono passati da 1.636 di fine 2020 a 9.207 a fine marzo 2021 (+7.571). Nell’ambito degli incentivi fiscali, gli interventi del superbonus si sommano ai 25.279 milioni di investimenti incentivati per recupero edilizio nel 2019 e ai 3.483 milioni di euro per riqualificazione energetica.

Secondo IEA (2020) in Italia il 73% degli edifici residenziali ha almeno 40 anni di vita e il 23% circa ha bisogno urgente di una riqualificazione edilizia ed energetica.

Il traino descritto si inserisce nello stimolo di più lungo periodo sul settore delle costruzioni determinato dagli interventi del PNRR. In chiave settoriale, il 41% del crescita del valore aggiunto indotto da tutti gli interventi del PNRR si concentra nella filiera dell’edilizia.

I risultati aziendali di Cover App a 4 anni dalla fondazione

Traction
Negli anni Cover App ha prodotto una serie di soluzioni per il mercato delle costruzioni e del rinnovo edilizio, semplicemente rispondendo a problematiche emerse durante le varie fasi di lavoro degli addetti ai lavori. Sono nati cosi, oltre al davanzale coibentato, prodotto di punta della società, anche:

  •  Un rivestimento per scale, con gradini ad alzata compensate realizzati in grès-porcellanato con uno spessore di 12 millimetri. 
  • Un parapetto volto a ricoprire e ammodernare i balconi di condomini e residenze. Il parapetto può essere fornito anche con fioriere integrate nella struttura creando così l’idea di un piccolo giardino verticale sostenibile e “green”.
  • Una linea di prodotti di design da interno per cucine, bagni e altre zone della casa. 

 

Questi continui sviluppi hanno portato l’azienda a detenere 4 brevetti per inventiva industriale

Analizzando il fatturato realizzato da Cover App dal 2018 ad oggi è possibile evidenziare una tendenza molto positiva in termini commerciali, questo anche grazie agli ottimi rapporti tessuti con primari studi di architettura, importanti imprese di costruzione e catene di rivenditori radicati sul territorio, e tra questi spiccano: 

  • BigMat - house of builder, con 190 store in Italia e 900 in Europa.
  • RoverPlastik (società che ha partecipato al 2° Round di Cover App e che è divenuta socia della stessa) attiva principalmente in Trentino e Alto Adige.
  • Fenice SB, attiva in Emilia Romagna e zone limitrofe (Anch’essa entrata in società al 2° Round).

 

cover-app-terzo-round-fatturato-scale-up

In termini di venduto, nel 2021 il fatturato medio mensile si attesta attorno ai 221 mila euro, valore aumentato del 204% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. 

Confrontando lo stesso valore su 12 mesi la situazione non cambia: nel 2018 la società ha fatturato 189 mila euro, nel 2019 invece 439 mila, registrando già una crescita importante per una startup (+130%); nel 2020 il valore cresce ulteriormente con 871 mila euro di valore (+98%), per concludere con una crescita del 155% per l’anno in corso (il valore dell’anno 2021 è sempre di 10 mesi di lavoro) e 2,2 milioni di incassi.

Analizzando i bilanci contabili dell’azienda non emergono criticità né in termini di debito né in termini di perdite. Nel 2020, l’utile generato è 6,5 mila euro, dopo aver generato una perdita di 29 mila euro l’anno precedente. Al 31/12/2020 la società ha segnato a bilancio 25 mila euro di debito verso istituti finanziari e 301 mila verso fornitori.

Il business plan
La società ha realizzato un business plan triennale partendo dai dati dell’anno in corso e proiettandoli al 2024 con una crescita media annuale del 47% per le vendite, rappresentativa di un EBITDA atteso da 2,6 milioni nel 2024 (+473% rispetto al medesimo valore atteso nel 2021). Il piano completo realizzato dalla società è consultabile nella sezione “allegati”.

Finanziamenti pregressi e operazione proposta

Capitale
Cover App ha alle spalle diverse operazioni sul capitale aziendale. Dopo due operazioni di crowdfunding e un ulteriore paio di aumenti di capitale avvenuti offline, il capitale società è stato incrementato negli anni da 200 mila euro agli attuali (deliberati) 304 mila euro. Nel dettaglio, Cover App è stata oggetto di investimento da parte di finanziatori attraverso:

  • Un crowdfunding nel 2018 per un importo di 120.000 EUR con la sottoscrizione di 36 investitori. 
  • Un crowdfunding (2° Round) nel 2019 per un importo di 226.000 EUR, completato offline con ulteriori 54.000 EUR, con la partecipazione di 22 investitori.

 

cover-app-terzo-round-fatturato-scale-up

Le due operazioni furono previste e deliberate entrambe nel 2018 e applicabili solo al raggiungimento di risultati concreti da parte della società prima dello scadere previsto dagli atti.

L’odierna offerta sul portale oggi offre agli investitori la possibilità di sottoscrivere quote di risparmio, prive del diritto di voto in assemblea, denominate di “classe B”.  Il valore stimato dalla società per quest’operazione è di 6,65 milioni euro.

Fondatori e principali membri del team

Renato Serugeri

Renato Serugeri

Fondatore

Edoardo Friso

Edoardo Friso

Fondatore e CEO

Mario Bonifazi

Mario Bonifazi

Fondatore

Giuliano Vallani

Giuliano Vallani

Fondatore

Alberto Sabatini

Alberto Sabatini

Sales manager

Francesca Martinelli

Francesca Martinelli

Architetto

Chiara Castagna

Chiara Castagna

Customer service

Alberto Bianchini

Alberto Bianchini

Key account

Francesco Zamboni

Francesco Zamboni

Tecnico commerciale

Andrea Pereti

Andrea Pereti

Project manager

€257.600,00

Raccolti Su €80.000,00 di Goal

Giorni 24
Ore 05
Minuti 19
€80K
Obiettivo
€177.6K
1.19% Equity offerta all'obiettivo minimo
€100.000,00 Di cui da professionali
Fai una Domanda