FENICE ✕ ECOBONUS

Holding focalizzata nelle rinnovabili e nell’efficientamento energetico, con questo crowdfunding vuole finanziare un comparto che sfrutti gli incentivi varati dal governo come Ecobonus e Sismabonus.
Mercato Saraceno, Forlì-Cesena, Italy

Updates

Lo stato dei lavori di Ecobonus in Rete S.r.l.

Nov 30, 2020

ecobonus.001.jpeg

A luglio sono iniziate le prime attività dal punto di vista commerciale, che si sono intensificate durante il mese di ottobre, una volta chiariti i diversi aspetti procedurali e operativi sull’Ecobonus e Sismabonus.

Attualmente la società conta con uno staff di circa 15 persone, tra professionisti e dipendenti, e 20 aziende partners tra cappotti, infissi, installatori fotovoltaici, installatori idraulici e building automation. Ad oggi lo stato dei lavori è il seguente:

  • 4 lavori in corso a Bologna, Imola, Cesenatico e Forlì.
  • 5 unità abitative in attesa della certificazione per avviare l’attività (al comune Mercato Saraceno: 4 a Bora e 1 a Linaro).
  • 60 unità abitative con contratto nella zona romagnola che corrispondono a 50 contratti (di cui due riguardano lavori di condominio). Del totale, sei lavori da svolgere sono legati ad ecobonus e sismabonus.
  • Sono attive due spin-off a Arezzo e Spoleto che hanno chiuso già tre contratti e hanno in corso circa 60 trattative di lavori, tra cui un condominio di 28 unità abitative.

Considerando questi numeri, il CEO di Fenice si dimostra ottimista di superare il target previsto dei lavori di 100 immobili.

Infine, per chi sia interessato, tutti i giovedì dalle ore 19:00 alle 20:30, sul canale Whereby di Fenice, proseguono gli incontri sulla tematica inerente all’ecobonus. Qui il link per collegarsi: https://whereby.com/gorinivirtualroom

 


Fenice è diventata società benefit

Nov 27, 2020

fenice_societàbenefit.001.jpeg

Quest’anno Fenice è diventata società benefit, integrando oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sulla biosfera. Una trasformazione che è risultato del lavoro di 10 anni di attività. 

Fin dall’inizio, Fenice si è occupato di investire in asset di energie rinnovabili, in quanto il nostro Paese è energivoro e non produttore (se non in minima parte) di idrocarburi, contribuendo in questa maniera a ridurre le emissioni di CO2. 

Negli anni a seguire, la società ha investito anche nel risparmio energetico e acquisito società del settore energy: nel 2010 viene incorporata la società agricola 33 S.r.l. e successivamente nel 2016 la CGS Energia S.r.l.

Nel 2019, Fenice decide aprire il suo capitale sociale agli investitori crowd grazie a un primo round di finanziamento sul portale di WeAreStarting, un’altra opportunità per creare valore per 64 persone (soci entrati mediante il crowdfunding). Questa prima operazione ha rappresentato un’iniziativa di democratizzazione dell’investimento e la possibilità per i piccoli investitori di sottoscrivere direttamente un investimento con criteri ESG.

Mauro Gorini, CEO di Fenice, ha dichiarato che per il prossimo anno gli obiettivi saranno quelli di introdurre gradualmente una flotta elettrica di auto nel gruppo e aderire, attraverso la Ecobonus in Rete S.r.l., alle agevolazioni introdotte dal Ecobonus 110%. Entrambe le attività avranno il loro impatto sulle emissioni di CO2 e sul benessere sociale. 

Di seguito si può leggere come è stato modificato l’oggetto sociale della società:

La società, in qualità di "società benefit" intende perseguire finalità di beneficio comune, operando in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori, ambiente, beni e attività culturali e sociali, enti e associazioni e altri portatori di interessi e nello specifico persegue le seguenti finalità di beneficio comune:
- La riduzione delle emissioni di CO2 derivanti dalla produzione di energia elettrica, dal consumo di energia termica, lo sviluppo di comunità energetiche che apportino beneficio economico oltre ai soci della società anche ai soci della comunità, attraverso lo sviluppo, il finanziamento di iniziative, anche attraverso l’acquisto dei crediti fiscali derivanti da ecobonus, che apportino in ultima istanza beneficio alle persone, comunità, territori e ambiente. 
- La società inoltre effettua tutte le migliorie alla governance societaria al fine di aumentare la trasparenza verso i propri soci/investitori. 
- La società tutela i propri dipendenti attraverso l’utilizzo di lavoro agile e di smart working (già dal 2019) al fine di aumentare il benessere e ridurre le emissioni di CO2.

 


€252.000,00

Raccolti Su €100.000,00 di Goal

Giorni 0
Ore 0
Minuti 0
€252K
Completato con successo
3.64% Equity offerta all'obiettivo minimo
€11.000,00 Di cui da professionali
Fai una Domanda